|  |  |  |  |  | 

 
Chi siamo Attività Liturgia Pubblicazioni Notizie Area Riservata



Il Portale F.A.C.I.

Rivista L'Amico del Clero
Sottrarre denaro in Chiesa dalla cassetta delle offerte è furto aggravato

Sottrarre denaro in Chiesa dalla cassetta delle offerte è furto aggravato

Con sentenza n. 5348/2018 la Corte di cassazione ha stabilito che risulta configurabile il reato di furto con l’aggravante dell’esposizione a pubblica fede (art. 625, n. 7, c.p.), qualora l’agente sottragga all’interno di una Chiesa del denaro dalla cassetta delle offerte.

Ad avviso della Suprema Corte, l’aggravante “sussiste anche nel caso in cui la cosa si trovi in luoghi privati, ma aperti al pubblico e sia soggetta a sorveglianza saltuaria”.

(Corte di cassazione, V sez. Penale, sentenza n. 5348 del 5/2/18).   O.G.L. CEI